Festa per il 100th derby

imaggine articolo

Due vittorie bollatesi (7-1 e 3-2) nelle edizioni 100 e 101 della stracittadina. Ma la giornata di Senago è stata soprattutto un grande happening con tanti campioni e personaggi del passato e ben undici "reduci" della prima sfida del 1970, guidati dal grande Biro Consonni (82 anni)

Due vittorie del Bollate (7-1 e 3-2) nella festa che ha celebrato i 100 derby giocati tra le due squadre milanesi. Nel giorno dei ricordi e dei record, anche i bollatesi di Dave Sheldon hanno voluto scrivere il loro primato, andando a fare per la prima volta l’en-plein di derby stagionali: non era mai accaduto infatti che il Bollate ne vincesse 4 su 4, mentre al Milano/United era già capitato nel ’74 (4 su 4), nell’82 (4 su 4), nell’83 (3 su 3), nel ’90 (6 su 6) e nel 2010 (4 su 4).
I giovani di Duarte, in un momento decisamente critico nel box di battuta, poco hanno potuto fare contro i due pitcher venezuelani del Bollate: Pedro Orta ha dominato il primo incontro concedendo solo 3 valide a Banfi, Milani e Baravalle, mentre in attacco i bollatesi colpivano ripetutamente Piccini e Grassi (5 valide a testa) e venivano rallentati solo da Vialletto (1 valide in tre inning), ma a giochi ormai fatti. Da segnalare anche un fuoricampo di Fabio Riva, mentre Armigliati (3 su 3) e Freddy Guadagnino (3 su 4) sono stati i mattatori.
Nel secondo incontro, invece, grande equilibrio, con il solito buon Gargamelli che contiene l’artiglieria bollatese (6 valide in 6 inning), ma di fronte all’altro venezuelano Michael Garcia e al suo rilievo Bryan Sheldon l’attacco United non va oltre le 4 valide (Mari, Franco e Gonzalez con 2 su 4). La partita resta comunque in gradissimo equilibrio con il Bollate che riprende due volte i padroni di casa. E al 9° inning a decidere la sfida è di fatto l’arbitro di base Caser che, con due eliminati e corridori agli angoli, sanziona un discutibile balk di Marzullo mandando Fornari a segnare il punto della vittoria.
Al di là delle due partite, ha tenuto comunque banco la grande festa organizzata per il 100° derby giocato in mattinata. Le due squadre per l’occasione sono scese in campo con una maglia celebrativa usata proprio per l’occasione con il logo 100 derby. E prima dell’incontro pomeridiano è andata in scena la festa vera e propria, aperta dalla sfilata delle maglie storiche di Senago Milano  United e Bollate indossate dai giocatori della prima squadra: dall’Europhon alla Norditalia, dalla Mediolanum (la maglia di Lono affidata al giovanissimo pitcher Vialetto) ell’Ams, con Stefano Realini che ha indossato la maglia del Milano ’71 di Gigi Cameroni.
Poi è stato il momento dei campioni che si sfidarono le primo derby del 1970: Angelo Novali, Lorenzo De Regny, Teddy Silva, Biro Consonni, Dario Rossi, Giuseppe Carestiato, Massimo Monelli e Tullio Turci che in quella stagione vinsero aritmeticamente lo scudetto proprio vincendo il primo derby di ritorno, e Gianni Bortolomai, Piero Allara e Gaetano Marazzi che militavano in quel Bollate neopromosso in serie A. Undici campioni, quasi tutti ex azzurri, che hanno poi effettuato contemporaneamente il primo lancio simbolico della sfida, utilizzando undici “catcher” forniti dalle due squadre attuali.
E dopo di loro sono entrati in campo i tantissimi grandi protagonisti di 45 anni di derby. Da Bonetti a Guerci, da Brusati a Mauro Marazzi, dai fratelli Leonesio a Pasotto,da Anedda a Piazzi, da Crippa a Clerici, Capuozzo, Acquafresca, D’Odorico, Marco Fraschetti, Brambilla, i fratelli Selmi, i due Sergio Radice, Bodini, Cassin, Chiesa, Nicolini, Paganelli, Luigi Re, Thomas Pasotto, Moia, Sabatino, Daniele Bortolomai, Hrast, Colciago, Mario e Fabio Scaletti, Prina, Durot e Tino Soldi, tanto per citarne un po’ a caso e scusandoci con quelli che abbiamo dimenticato.
Insomma, una bella festa, tante facce ritrovate, tanti amici che non si vedevano da tempo, anche un po’ di inevitabile nostalgia. Per chiudere poi la giornata con un happy hour che è durato fino a tarda sera. Un bellissimo “decimo inning” che ha unito ancor più le due squadre, al di là del risultato.

  

 
SERIE A

Pubblicato da SMU

il 29-giu-2015